Parrocchia Santa Maria di Corpolò e SS. Cristina e Paolo. (Rimini)
Parrocchia Santa Maria di Corpolòe SS. Cristina e Paolo.(Rimini)

Compagnia di San Giuseppe

Marcia con la statua del santo(Recente)

Scopo della compagnia è promuovere il culto e l'imitazione di San giuseppe per ottenere il suo patrocinio in vita e in morte.

La festa, il triduo, le S. Messe sono un aiuto ai vivi e ai defunti, promuovono la comunione fra gli iscritti, in tutta la parrocchia, e favoriscono la conoscenza e 'imitazione del Santo Patrono e sposo della Beata Vergine Maria.

La piccola quota annuale di iscrizione permette la celebrazione di tre S. Messe per ogni defunto iscritto alla compagnia.

La festa che si scolge la terza domenica dopo Pasqua, raduna a Corpolò nuovi e vecchi parrocchiali nella tradizionale processione allietata del concerto bandistico e nelle altre folkloristiche che si protraggono fino a notte inoltrata.

 

STORIA

I documenti arrivati fino a noi hanno la data del 1660, ma la Compagnia è sorta molto prima, perché i documenti presentano una confraternita già in atto con terreni, questue ed altre entrate. Probabilmente risale allepoca delle riforme e al fervore generale, sorti dopo il Concilio di Trento. Ne fanno fede altre compagnie dei paesi vicini, istituite verso la fine del 1500. Quindi la compagnia di San Giuseppe ha circa 400 anni. Con l’invasione napoleone ha subito la soppressione dei beni e la riforma dello statuto.

Nella forma attuale è stata eretta canonicamente a Pia Unione da Mons. Zampetti Vescovo di Rimini il 21 dicembre 1876 ed unita alla primaria Pia Unione di Roma con lettera testimoniale dell8 gennaio 1877. Gode delle indulgenze concesse da Pio IX alle Confraternite del 1862 ed obbliga gli scritti a recitare sette Gloria ad onore di San Giuseppe. La piccola quota annuale discrizione, con tutta probabilità, fu chiesta quando i terreni furono espropriati e le questue calarono di tono. Resta immutato lo scopo della Compagnia che è il culto e limitazione di San Giuseppe per ottenere il suo patrocinio in vita e in morte. Gli uffici, le Messe, i tridui sono di aiuto ai vivi e ai defunti e hanno lo scopo di aumentare la fraternità degli iscritti della Compagnia.

 


Marcia con la statua del santo e banda(Antica)

Prepara e organizza la festa del santo che si celebra la 3° domenica dopo Pasqua. A questa festa è collegata la Compagnia di S. Giuseppe, che ha circa 600 Iscritti.

Sorta nel 1600 in seguito al Concilio di Trento, con lo scopo di promuovere il culto e l'imitazione di S. Giuseppe, sposo ddella B.V. Maria, Padre putativo di Gesù, patrono della Chiesa e patrono della Buona Morte.

RESPONSABILE:

  •  Marina Orioli Battistini
    • Tel. 0541 750620
    • Cell. 339 5934039
Tratto da: "Corpolò un paese, la chiesa, la sua gente" 
ISBN 978-88-96010-27-5
© il Ponte 2012
Tutti i diritti riservati

Sei Il Visitatore N°:

Online dal 28/03/2013

Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:

Meteo in tempo reale:

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Parrocchia Santa Maria Corpolo'. parrocchiacorpolo@gmail.com